ITA DEU ENG Google+it

BioFACH 2014

BioFACH 2014: Vegani, sperimentati e nuove scommesse!

cantinaLaSelva presenta il primo imbottigliamento del raro, nostrano Pugnitello, un vino rosso privo di solfiti ed un Sangiovese bianco.

Gräfelfing – Toscana, Gennaio 2014: con i suoi sperimentati vitigni la cantinaLaSelva percorre consapevolmente nuove strade. In linea con il motto della Fiera Mondiale BioFACH „i vegani amano il biologico“ il proprietario de LaSelva Karl Egger e l’enologo Roland Krebser presentano i loro vini vegani dell’annata 2010 e le ultime novità della cantina.

Negli ultimi anni la cantinaLaSelva si è dedicata ad una piccola e rara uva toscana che, a causa della bassa resa, rischiava di essere dimenticata, e che oggi viene coltivata solamente da pochi viticoltori.  Inoltre con un vino a lavorazione priva di solfiti ed un vino bianco ricavato da uve rosse la Cantina dimostra una spiccata creatività nella vinificazione. I vini naturali locali de LaSelva, certificati da Naturland, rispecchiano il clima e la geologia del territorio vinicolo della Maremma.  Nel 2013 e LaSelva è stata particolarmente premiata, in concorrenza con la viticultura convenzionale ed internazionale.

Per il cofondatore di Naturland Karl Egger ed i suoi collaboratori della Cantina il 2013 è stato particolarmente avvincente.  Durante questo anno infatti si è potuto assaporare per la prima volta il vino proveniente dalla lavorazione della rara uva  „Pugnitello“, un vitigno locale quasi scomparso . In occasione della BioFACH 2014 questo vino dal colore rosso rubino,  invecchiato in barrique, è stato presentato ufficialmente. „Accanto al nostro splendido Super-Tuscan Prima Causa abbiamo adesso il Pugnitello, un vino legato al territorio, dalla emozionante storia, un vino locale di qualità con un magnifico potenziale di invecchiamento“, dichiara soddisfatto  Roland Krebser, che ha seguito la nuova sfida dalla coltivazione alla vinificazione.

Dal 2013 la cantinaLaSelva offre per la prima volta, accanto al vino vegano,  senza chiarificazione con albumi,  un vino privo di solfiti: il „Privo“ DOC Maremma Toscana si presenta come un vino rosso corposo ma elegante e al tempo stesso povero di allergeni.  Questo ha rappresentato una vera sfida alla vendemmia  poiché l’esperimento richiedeva un’uva perfetta. La creatività nell’arte della vinificazione della  cantinaLaSelva è ulteriormente provata dal nuovo „Sangiovese Bianco“ IGT Bianco Toscano.  Il vitigno rosso Sangiovese  viene lavorato come un bianco, cosa molto difficile da trovare in Italia. „In questo vino bianco secco si nasconde la forza di un rosso e l’eleganza e la leggerezza di un bianco“, sottolinea Krebser, direttore della cantinaLaSelva.